Strumenti Utente

Strumenti Sito

Writing /var/www/rebzfinder/data/cache/c/c0db91d939b30dcf018d938a6e5a6759.i failed
Unable to save cache file. Hint: disk full; file permissions; safe_mode setting.
Writing /var/www/rebzfinder/data/cache/c/c0db91d939b30dcf018d938a6e5a6759.metadata failed

sele
Writing /var/www/rebzfinder/data/cache/c/c0db91d939b30dcf018d938a6e5a6759.i failed
Unable to save cache file. Hint: disk full; file permissions; safe_mode setting.

Sele è la personificazione della Luna, protettrice dei commerci e dei naviganti. Il suo simbolo è una mezzaluna. E' rappresentata come una donna vestita di una tunica blu e con il viso coperto da un leggero velo.

Generalia

Sele è la divinità “madre” degli shatima e dei jaara, si tratta di una divinità molto antica e che conosce larga diffusione soprattutto tra i mercanti e i marinai. Presso gli shatima e i jaara funge da vera e propria divinità ufficiale e patrona.

Culto

I sacerdoti di Sele sono soprattutto nani e elfi, il suo culto è molto dogmatico e riassunto nel Tomo di Kaifal, un testo sacro che da disposizioni oltre che teologiche anche sulla vita quotidiana. Il Tomo da una serie di precetti che ogni buon seguace deve tenere di conto. I templi di Sele hanno una grossa cupola che converge in unico punto verso il cielo, un cortile interno aperto, una sala dove si trova il simbolo della dea e, a sovrastare l'intero tempio, uno o più minareti dalle svariate forme usati per richiamare i fedeli alla preghiera. Non esiste un vero e proprio clero organizzato, solitamente presso gli shatima è lo stesso Faraklì ad essere regnante e guida dei sacerdoti. Anche tra i jaara sono gli Orta a comandare i sacerdoti e a fungere da alti sacerdoti.

sele.txt · Ultima modifica: 2016/07/03 13:02 (modifica esterna)