Strumenti Utente

Strumenti Sito

Writing /var/www/rebzfinder/data/cache/f/f8beaafc67828b26aec9acb68bded08e.i failed
Unable to save cache file. Hint: disk full; file permissions; safe_mode setting.
Writing /var/www/rebzfinder/data/cache/f/f8beaafc67828b26aec9acb68bded08e.metadata failed
Writing /var/www/rebzfinder/data/meta/loven.meta failed

loven
Writing /var/www/rebzfinder/data/cache/f/f8beaafc67828b26aec9acb68bded08e.i failed
Unable to save cache file. Hint: disk full; file permissions; safe_mode setting.

Ex Regno di Loven

Un tempo unico regno feudale, ora quattro ducati indipendenti tra loro, l'ex Regno di Loven è stato l'ultimo baluardo di resistenza all'Impero quando Maro governava su quasi tutta la parte occidentale dell'Annun. Si tratta di un paese prevelentamente collinare, con la catena montuosa di Furstadt a delimitare parte dei confini occidentali.

Società&Istituzioni

Società prettamente feudale, rigidamente inscatolata in una vera e propria piramide sociale. I duchi rappresentano il culmine in ciascuna delle quattro parti dell'ex regno, sotto di loro una pletora di conti, baroni e singoli signori nobiliari. I cavalieri rappresentano il primo passo verso i titoli nobiliari, al di sotto vengono gli uomini liberi (artigiani, proprietari terrieri e mercanti) e per ultimi i servi, quasi sempre uomini che hanno rinunciato volontariamente alla loro libertà per mettersi al servizio come manodopera presso uomini liberi o nobili, e il popolino, la massa della popolazione senza proprietà e che ha rinunciato a servire un signore. I rapporti vassallitici rappresentano forse l'istituzione sociale più importante, tale rapporto, ossia farsi uomo di un altro uomo tramite l'omaggio, avviene a tutti i gradi della scala sociale. Gli stessi servi divengono vassalli di un protettore, ponendo una discreta differenza tra la schiavitù, vietata in tutti i ducati, e il concetto di servitù.

Struttura amministrativa

Alla morte dell'ultimo re di Loven, Henry VII, il territorio del regno si è diviso nei quattro ducati storici che ora sono totalmente indipendenti tra di loro.

Ducato di Highgate

Vedi qui per approfondire

Da Highgate aveva origine la famiglia reale di Loven e qui aveva sede la stessa corte del monarca feudale che per più di un millennio ha governato su tutti i territori dell'estremo occidente dell'Annun. Sede dei celeberrimi Paladini di Highgate e del Gran Tempio del Valore, il più grande luogo di culto dedicato a Cleos e sede dell'Alto Sacerdote Lansweel Grey. I Dunsweel sono l'attuale famiglia a capo del ducato. Imparentati con gli estinti Neelor, si sentono gli eredi dell'antico regno unitario tanto che i loro duchi usano una numerazione dinastica in piena continuità con quella degli antichi re nalmari. Attuale duca è John XII.

Ducato di Tabes

Governati dalla famiglia degli Ymanez, si tratta del ducato a più forte vocazione “guerresca”. Da qui vengono i più forti cavalieri nalmari e i più grandi maestri d'arme dell'ex regno di Loven. La città marittima di Robarra è anche sede della Cattedrale, sede del Grande Padre, la più alta carica religiosa del clero di Mastius presso i nalmari.

Ducato di Meirs

Da sempre casa dei nalmari più portati al commercio e alla marina, il ducato di Meirs è tanto piccolo quanto, probabilmente, il più vitale e quello dove ci sono le città più grosse. Dove gli altri ducati hanno città di ridotte dimensioni, o prettamente sede del castello nobiliare, a Meirs le città rivaleggiano con le più grandi città imperiali e le metropoli sohanite. A capo del ducato c'è la famiglia dei Van Derkyl nella persona del duca Pieter VI

Ducato di Stadt

I più isolazionisti, gli abitanti del ducato di Stadt hanno sempre tentato di rimanere ai margini delle faccende di Loven occupandosi perlopiù di presidiare il confine ovest. Fondamentali durante la Guerra dei Settant'anni, terminata la guerra che ha portato al collasso di Loven hanno deciso di chiudersi in una sorta di autarchia che gli ha portati ad avere pochissimi rapporti con i loro fratelli nalmari. La loro economia si basa quasi esclusivamente sui giacimenti minerari della catena di Furstadt. Governati dall'enigmatica famiglia dei Lanzbelle nella persona del duca Friedrich IV.

Demografia

I nalmari sono una popolazione completamente umana.

Storia Recente

La storia degli abitanti dell'ex regno di Loven varia molto in base ai quattro ducati, la loro storia unitaria è terminata nel 987 del calendario imperiale o nell'anno 0 PGF (pre guerra fratricida) del calendario in uso presso i nalmari. Alla morte di Henry VII è terminata la linea dinastica della famiglia dei Neelor, originaria di Highgate e fino a lì famiglia reale di tutto Loven. La Guerra Fratricida ha posto fine all'unità del regno dividendolo nei quattro ducati che inizialmente il mitico re William I aveva unificato. Nei 1200 anni precedenti alla divisione il regno aveva comunque vissuto parecchi momenti difficili, soprattutto a causa delle efferate lotte e faide nobiliari che hanno consumato i quattro ducati e che sono culminate nella stessa guerra di cui sopra. Nonostante questo ha sempre mantenuto fieramente la propria indipendenza, anche quando l'Impero ha minacciato i confini occidentali e circondato con la sua flotta le coste orientali, durante l'epica Guerra dei Settant'anni.

loven.txt · Ultima modifica: 2016/11/25 18:28 da rebaf